Per spedizioni fuori dall'Italia inviare richiesta a
info@fototeca-gilardi.com
il negozio non supporta ordini dall'estero.





Contatti Diretti

Telefono: +39 (02) 39312652


Email Archivio
archivio@fototeca-gilardi.com

Email Ufficio Segreteria
info@fototeca-gilardi.com

Fototeca Storica Nazionale
Ando Gilardi


Via degli Imbriani 31
20158 Milano, Italia


Voci di Trincea
Voci di Trincea
Concerto per la Grande Guerra
PREZZO: € 15,00
Seleziona la quantità

CD prodotto da Associazione Culturale Barabàn, 2015. 
MUSICISTI Vincenzo Caglioti: organetto diatonico, fisarmonica, ocarina, voce; Aurelio Citelli: voce solista, tastiere, fisarmonica, bouzouky, basso elettrico, mandolino, ocarina; Giuliano Grasso: violino, mandolino, voce; Diego Ronzio: clarinetto, sax soprano, tastiere, percussioni, armonica a bocca, ocarina, voce; Paolo Ronzio: chitarra, mandolino, piffero, ocarina, voce; Alberto Rovelli: contrabbasso, basso elettrico, percussioni. Con Donata Pinti: voce solista; Emanuele Salis: basso tuba; Lorenzo Toscanini: trombone; studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore “F. Besta” (Milano): coro.


Il CD rilegge la Grande Guerra dalla parte dei soldati più umili, di quelli che, provenienti da zone rurali e generalmente privi di particolari specializzazioni, finivano in prima linea. Registrato tra il 2004 e il 2015 in Italia, Svizzera e Germania, talvolta anche in luoghi cari alla memoria della Grande Guerra, come le pendici del Pasubio, l'album inanella canzoni - in gran parte di protesta - divenute il simbolo dell'assurdità della guerra e del dolore che il lungo conflitto '15 - '18 ha portato in tutte le case italiane e di gran parte dell'Europa.
Cento anni dopo, molte di queste canzoni, con il loro carico di dolore, rabbia e speranza, serbano intatto tutto il loro valore storico e di testimonianza, e Voci di trincea attesta come il popolo, pur non avendo voluto la guerra, l’abbia però fortemente, e tristemente, cantata.

Barabàn 
Gruppo fra i più rappresentativi della scena folk italiana, apprezzato in Europa e America, Barabàn ha sviluppato un percorso che rivisita la tradizione musicale del nord Italia con un linguaggio e una sensibilità contemporanea.
Fondato a Milano nel 1982, l’ensemble mescola melodie, lingue, ritmi e sonorità dell’Italia settentrionale, strumenti popolari e contemporanei, polifonie della pianura Padana, musiche legate all’emigrazione italiana nelle Americhe, liriche contemporanee, canti arcaici dell’Appennino, musiche swing e dal sapore yiddish. Accurati raccoglitori, i musicisti di Barabàn hanno sviluppato un’originale sintesi musicale tra modelli della tradizione e gusto contemporaneo. Continua è la ricerca di un equilibrio tra la memoria, i linguaggi e le tematiche del presente.